Dammi 3 Regioni. Degustazione 27/03

Non male il programma della degustazione di oggi! I vini di tre regioni all’assaggio: Lombardia, Puglia e Sicilia, in un percorso alla scoperta del patrimonio che l’Italia enologica ha da offrirci.

Il tutto, ovviamente, accompagnato dalle solite regole: nessun termine tecnico, attenzione alla soggettività ed ai gusti di ciascun nostro ospite ed un atmosfera divertente.

Ecco cosa è successo.


I protagonisti del giorno sono i metodi classici!

L’Oltrepò Pavese da tempo è noto per la sua tradizione spumantistica e per la coltivazione di pinot nero. Tuttavia solo di recente (2007) questo è stato “ufficializzato”, con la creazione della DOCG Oltrepò Pavese Metodo Classico. La zona è di sicuro da tenere in considerazione se siete amanti delle bollicine!

Alcuni produttori si sono ispirati agli Champagne francesi nel creare e chiamare i loro prodotti. Un esempio? i prodotti dell’azienda Tenuta Elisabet, di cui abbiamo apprezzato soprattutto il #brillante Blanc De Noir, ottenuto solo con uve a bacca nera.

La bolla che, però,  ci ha più stupito proviene da una zona che produce ottimi vini fermi, ma di certo non conosciuta per i suoi spumanti: la Puglia.

Tenute Rubino è un azienda a noi ben nota per i suoi vini di qualità e per aver riportato in auge il susumaniello, vitigno autoctono del Brindisino. Dal susumaniello si possono ottenere bottiglie ricche di personalità, tuttavia il suo uso stava scomparendo in quanto la resa della vite è bassa in confronto alla produzione di altri vitigni salentini come primitivo o negramaro.

Se non avete mai provato questo vitigno non fatevelo sfuggire! Volete veramente sperimentare? Vi presentiamo il “Sumarè” susumaniello metodo classico, bollicina dai profumi intensi di prugna e amarena ed al palato minerale e persistente. Proprio per i profumi quasi in contrasto con l’acidità al palato, lo abbiamo definito all’unisono un vino #birichino.

Gli altri assaggi:

Molti i prodotti meritevoli, dal Marmorelle sempre di tenute rubino ai vini siciliani di Feudo Ramaddini.

Abbiamo fatto assaggiare ai nostri ospiti due neri d’avola, entrambi dell’azienda Feudo Ramaddini, ma con caratteristiche profondamente diverse. Il Notenere è risultato #carismatico, fresco al palato e dall’ottima beva. Il Patrono invece è un vino più strutturato, un rosso #saggio dalla buona complessità gustativa, perfetta conclusione alla nostra degustazione.

Seguiteci per conoscere le nuove date delle degustazioni e per scoprire le nostre novità, alla prossima settimana.


Volete capire quali vini vanno a braccetto con i vostri gusti o trovare le vostre bottiglie ideali? C’è un modo semplice ed immediato. Scoprite nuove bottiglie da amare con il nostro quiz. Ogni mese vi proponiamo le due migliori bottiglie abbinate ai vostri personali gusti.

Non male il programma della degustazione di oggi! I vini di tre regioni all’assaggio: Lombardia, Puglia e Sicilia, in un percorso alla scoperta del patrimonio che l’Italia enologica ha da offrirci.

Recommended Posts